STAN LEE: come i suoi stessi personaggi diventerà immortale

STAN LEE, IL PETER PAN PER ECCELLENZA

Ci manchera’ molto Stan Lee, il comunicatore visivo per eccellenza che ci ha lasciato da pochi giorni con i suoi 95 preziosi anni, ma ancora in tanti rendono immortale cio’ che ha reso lui immortale, cioè i suoi personaggi Marvel Comics per eccellenza. Stan Lee fumettista, nonche’ direttore della Marvel Comics ha segnato letteralmente un’epoca facendo sognare e fantasticare migliaia di generazioni; i suoi fumetti poi diventati opere di Culto da parte dei teenageer di ogni epoca. In molti ritengono che dovremmo risvegliare il senso fanciullesco della vita in ognuno di noi, per Stan Lee era praticamente la regola..

LE SUE OPERE MARVEL, FANTASTICHE MA DANNATAMENTE REALI

Le sue opere Marvel Comics  hanno fatto sognare gli appassionati con i fumetti dove tutt’ora vanno a ruba nelle migliori fumetterie di quartiere, trasformatisi in cartoon poi con avveniristiche realizzazioni di blockbuster. Tanto per citarne alcune opere  ricordiamo Spider Man- L’Uomo Ragno, Captain America, Batman, Wolwerine, Wonder Woman, Iron Man, I Fantastici Quattro, l’Incredibile Hulk. La ricetta del successo e’ ancora tutt’ora molto semplice; attuare uno storytelling clamorosamente credibile, fondendo il fantastico con la realtà quotidiana rendendo le storie appassionanti e coinvolgendo il lettore in prima persona

LO STORYTELLING DI CAPTAIN AMERICA E BATMAN

Captain America e’ scritto e ambientato durante la seconda guerra mondiale, dannatamente reale e funge da propaganda politica; il personaggio di Captain America dà speranza al popolo americano preparandolo alla guerra contro il nemico di turno. 

 Lo stesso Batman della concorrente Dc Comics di cui avra’ lo stesso Lee una collaborazione, attingendo anch’egli alle storie dell’uomo pipistrello ‘e’ ambientato in una illusoria Città di Gotham City, il suo personaggio e’ chiaramente fantastico ma le persone, i temi come la sicurezza e le storie raccontano di bisogni ed esigenze assolutamente reali. La Marvel di Lee come le altre case Produttrici di quell’epoca avevano incredibilmente trovato la chiave per entrare nel cuore degli appassionati: rendere un supereroe invincibile ma con super problemi esistenziali…!

SARA’ RICORDATO AL PARI DEI PIU’ GRANDI ARTISTI DELLA STORIA MODERNA

E’ proprio questo che rende un Fuoriclasse della Comunicazione Sir Marvel Comics, inserito da tutti per acclamazioni nel regno dell’immortalità come i suoi stessi personaggi..A distanza di 1000 anni, le opere di Mozart, Leonardo Da Vinci, Dante Alighieri rimangono a distanza della morte del personaggio incastonati nel ricordo vivo di chi segue le loro opere, ed è ciò che accadrà plausibilmente al Buon Stan Lee 

Un sognatore, un innovatore, il nonno che tutti avremmo voluto..CIAO STAN